Autista Soccorritore o OSS?


autista soccorritore oss coes lazioAutista Soccorritore comprensivo anche di qualifica OSS? Le OO.SS. chiedono un incontro urgente con il Ministero della Salute in quanto le sottocommissioni istituite presso la conferenza stato regioni (una dalla commissione formazione ed una dalla commissione sulla rete dell’emergenza – urgenza), nel loro lavoro sull’istituzione dell’autista soccorritore non hanno considerato il testo inviatogli dal ministero, per un non ben definito disaccordo tra i referenti tecnici delle regioni, ed elaborato una nuova proposta.

Roma 28 marzo 2012
 
CGIL CISL UIL: Al Dott. Giovanni Leonardi - Direttore Generale delle Risorse Umane e delle Professioni Sanitarie - Ministero della Salute
 
 
Oggetto: profilo autista soccorritore, richiesta d’incontro urgente.
 
Egregio Dottore,

le scriventi OO.SS. hanno concordato con la S.V., una bozza di profilo professionale per l’istituzione della figura dell’autista soccorritore, da inviare alle regioni come testo base per l’istituzione di codesto operatore.

L’esigenza di regolamentare a livello nazionale l’autista soccorritore, è scaturita dal comportamento di almeno la metà delle regioni italiane, che con Leggi regionali o contrattazioni aziendali e/o regionali, hanno istituito questa nuova figura professionale, con modalità formative e professionali diverse tra loro.
 
Quindi, nel bisogno di offrire omogeneità alle prestazioni sul territorio nazionale e garantire livelli qualitativi minimi ai cittadini, si è convenuto e concordata una bozza di profilo professionale ed il relativo percorso formativo dell’autista soccorritore.

La bozza è stata dal livello istituzionale, successivamente inviata alla conferenza stato regioni per le valutazioni e le eventuali modifiche.

In questi giorni, siamo venuti a conoscenza che le sottocommissioni istituite presso la conferenza stato regioni (una dalla commissione formazione ed una dalla commissione sulla rete dell’emergenza – urgenza), nel loro lavoro sull’istituzione dell’autista soccorritore non hanno considerato il testo inviatogli dal ministero, per un non ben definito disaccordo tra i referenti tecnici delle regioni, ed elaborato una nuova proposta.



La nuova proposta, prevede un corso aggiuntivo di trecento ore per coloro che sono in possesso del titolo di OSS, così da aumentare di 700 ore la formazione complessiva per diventare autista soccorritore rispetto al testo concordato con il ministero.

Inoltre, è importante rilevare che il percorso formativo dell’OSS si basa sull’acquisizione di tecniche e conoscenze necessarie ad ambiti assistenziali socio sanitari, poco utili nei servizi di emergenza cittadina, senza considerare le necessarie abilità e conoscenze dei vari mezzi di trasporto e la formazione che dovrebbero fare i circa 20.000 autisti pubblici e privati dei servizi di emergenza, per diventare autisti soccorritori.

La proposta elaborata e concordata con il dipartimento delle professioni da Lei diretto, al contrario, coniuga la necessità di specializzazione degli autisti addetti all’emergenza per una migliore e qualificata integrazione con l’equipe, e contemporaneamente dà omogeneità alle diverse azioni delle regioni nell’ambito dei servizi dell’emergenza.

Pertanto, al fine di evitare soluzioni inappropriate per i servizi di emergenza-urgenza e per i cittadini, chiediamo alla S.V. un incontro urgente ed un’autorevole intervento presso la conferenza stato regioni.

Sicuri della Sua personale sensibilità alla problematica, nell’attesa si porgono distinti saluti.


FP CGIL CISL FP UIL FPL

Cecilia Taranto Daniela Volpato Giovanni Torluccio

Leggi il documento originale cliccando quì


Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! Yahoo! Joomla Free PHP